Via Bari, 22 - 00161 Roma tel. 06.44180210 - fax. 06.44180256 [email protected]
A causa dell’emergenza Covid-19, la nostra Associazione rimarrà chiusa fino al 17 aprile.
Via Bari, 22 - 00161 Roma tel. 06.44180210 - fax. 06.44180256 [email protected]
A causa dell’emergenza Covid-19, la nostra Associazione rimarrà chiusa fino al 17 aprile.

Carl Spitzweg il poeta povero

Il poeta povero, Carl Spitzweg, 1839

Il topo di biblioteca, Carl Spitzweg, 1850

Carl Spitzweg
Biografia

 

Carl Spitzweg (Monaco di Baviera 1808 – ivi 1885). Avviato alla professione di farmacista, coltivò da autodidatta il disegno copiando le opere dei maestri francesi e olandesi nella Alte Pinakothek di Monaco; nel 1832 visitò l’Italia. Specializzatosi in scene di genere (Il poeta povero, 1839, Berlino, Nationalgalerie; Inglesi nella Campagna romana, 1845, Monaco, Neue Pinakothek) che, ricche di notazioni realistiche e aneddotiche, sono tra le più felici espressioni del gusto Biedermeier, dal 1844 collaborò con illustrazioni satiriche ai Fliegende Blätter. Dopo i contatti con J. Navrátil a Praga (1849) e con i pittori della scuola di Barbizon (1851), adottò uno stile più morbido, di presa diretta, che giunge a soluzioni dai ricchi impasti cromatici (Montagne bavaresi, 1870 circa, Monaco, Neue Pinakothek).

da Dizionario Enciclopedico Treccani

Leave a Reply