Via Bari, 22 - 00161 Roma tel. 06.44180210 - fax. 06.44180256 [email protected]
Seguici sui nostri Social:
Via Bari, 22 - 00161 Roma tel. 06.44180210 - fax. 06.44180256 [email protected]
Seguici sui nostri Social:

“Il convegno” di Ambrogio Antonio Alciati

"il convegno", Ambrogio Antonio Alciati, 1918

I baci desiderati e appassionati incontrano le tinte e le atmosfere del dirompente “Il convegno” di Ambrogio Antonio Alciati (1878-1929).

Un bacio voluttuoso anche se i corpi dei due amanti non possono stringersi perché separati da un’inferriata.

Questo dipinto appartiene al genere della Scapigliatura, e certamente ha subito l’influenza di Tranquillo Cremona, non solo nello stile pittorico, ma anche nel soggetto rappresentato:

i due amanti si avvinghiano appassionatamente come l’edera all’inferriata, che la donna, con il braccio proteso verso l’alto, sembra voler superare.  Le pennellate sono vibranti e vaporose, intorno a loro domina il verde del giardino.

Ambrogio Antonio Alciati
Biografia

 

Antonio Ambrogio Alciati – Nato a Vercelli il 5sett. 1878, studiò pittura a Vercelli con G. Costa, nell’Istituto di Belle Arti, poi a Milano con V. Bignami e C. Tallone all’Accademia di Brera, dove più tardi tenne la cattedra di figura. Dopo alcuni quadri di un verismo sentimentale e nebuloso – tra T. Cremona e E. Carrière – si dedicò particolarmente al ritratto con una tecnica impressionistica facile e a largo impasto (Ritratto della signorina Binda,premiato a Brera nel 1914). Partecipò alle Biennali veneziane dalla VII alla XII. Eseguì affreschi in chiese e ville della Lombardia (villa Pirotta a Brunate). Opere sue si conservano nelle Gallerie d’arte moderna di Milano (Ritratto della madre,pastello) e di Roma (Ritratto della signorina Pirotta),nel municipio di Vercelli (La vedova)e in numerose collezioni private.

Morì a Milano il 7 marzo 1929.

 

Bibl.: G. Marangoni, L’ultimo premio Principe Umberto, A. A.,in Natura e Arte,XLVII (1914-15), pp. 365-373;G. V. Arata, A. A.,in Emporium,XLIII (1916), pp. 63-97; G. Marangoni, Maestri contemporanei dell’arte italiana,Bergamo 1923, pp. 5-14;P. Tornano, La morte di F. P. Michetti e di A. A.,in L’Illustrazione italiana,LVI, II(1929), p. 408; I dipinti di A. A. esposti alla Galleria d’arte moderna di Milano, Catalogo e Presentazione di G. Nicodemi,Milano 1942; G. Nicodemi, A. A.,Bergamo 1945; Encicl. Ital.,II, p. 246; A. M. Comanducci, Diz. illustrato dei pittori e incisori ital. moderni,I, 1945, p. 9; U. Galetti-E. Camesasca, Encicl. della pittura ital.,pp. 28-29; H. Volimer, Allgem. Lexikon der bildend. Kunstler,I, 7953, p. 26; ulteriore bibl. di articoli di giornali e periodici a Roma, nell’Archivio della Ga1leria nazionale d’arte moderna.

Leave a Reply